Altro

Ecco come aggiungere un po' di alcol ai tuoi dolci natalizi

Ecco come aggiungere un po' di alcol ai tuoi dolci natalizi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Riscaldati con alcuni dolci alcolici durante le festività natalizie

Questi cupcakes al cioccolato sono impreziositi dall'aggiunta di bourbon alla pastella.

Siamo onesti, alcuni dei nostri cocktail invernali preferiti hanno già il sapore di un dessert, quindi perché non rallegrare i tuoi spiriti trasformando quel rum caldo al burro o il russo bianco in un delizioso prodotto da forno?

Dal bourbon alla vodka, puoi ottenere il massimo dal tuo carrello da bar parcheggiandolo proprio accanto alla ciotola. Puoi usare ricette che incorporano già alcol in modo da ottenere le misure giuste, come questa ricetta per Maple Bourbon Pecan Pie o questa per un cupcake alla zucca impertinente. Puoi anche aggiungere liberamente una spruzzata qua e là a ricette altrimenti analcoliche.

Tuttavia, se stai cercando di aggiungere un pizzico di qualcosa di più forte dello zucchero ai prodotti da forno di questa stagione, ci sono alcune cose che dovresti sapere sulla cottura con alcol, quindi abbiamo chiesto a Leslie Feinberg, co-proprietario di Prohibition Bakery a New York City , che è famoso per i suoi cupcakes alcolici, per darci alcuni suggerimenti su come aggiungere con successo l'alcol ai tuoi prodotti da forno:

  1. L'alcol può essere un ottimo condimento, ma se vuoi che i tuoi prodotti da forno siano a prova di alta, assicurati di aggiungerlo dopo la cottura in modo che non si scuoti. Prova a incorporare alcol in glasse, ganache, salse al caramello, salse di frutta e glasse.
  2. Solo perché normalmente non berresti qualcosa, non significa che non sarà un'aggiunta deliziosa ai tuoi prodotti da forno. Ad esempio, anche se preferisci i tuoi drink sul lato dolce, potresti scoprire che ami una glassa a base di bitter. Anche se sai cosa ti piace, non aver paura di sperimentare.
  3. E al contrario, la tua bevanda preferita non si traduce sempre bene in un dolcetto. Abbiamo una lunga barzelletta su un cupcake al gin martini secco, ma in realtà alcuni sapori sono troppo sottili e troppo salati per essere espressi davvero una volta che sono combinati con lo zucchero, la farina, ecc. necessari per realizzare un delizioso prodotto da forno.
  4. Proprio come mescolare le bevande, e forse anche di più, l'equilibrio è davvero importante. Alcuni liquori sono più saporiti di altri. Tequila, whisky e rum hanno sapori così forti e distintivi, mentre vodka, gin e talvolta anche birra e vino possono perdersi nel mix se non stai attento. Se stai cuocendo con liquori meno saporiti, ti consigliamo di prestare molta attenzione agli altri sapori con cui stai giocando. Scegli con cura i tuoi spiriti e concentrati davvero sulle proporzioni.

Per ulteriori suggerimenti e ricette, dai un'occhiata al libro di cucina appena rilasciato, Divieto di panetteria.


Angela Carlos è la direttrice cuoca del Daily Meal. Trovala su Twitter e twitta @angelaccarlos.


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'utilizzo di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare in un'ampia varietà di estratti ed essenze quanto vorrai di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera va affettata e/o schiacciata per permettere la fuoriuscita dei succhi e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Lascia la pelle per il massimo sapore.

Erbe e spezie: Baccelli di vaniglia, semi di coriandolo, grani di pepe, peperoncini piccanti, citronella, bastoncini di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, chicchi di caffè interi, aneto, timo, basilico, dragoncello, rosmarino o persino aglio. Risparmia con i chiodi di garofano e la noce moscata: troppi di questi ingredienti possono produrre un effetto paralizzante in bocca!

Prova a combinare un paio di gusti diversi nello stesso lotto: che ne dici di mela-cannella, cile-citronella, limone-dragoncello, arancia-mirtillo rosso o lampone-vaniglia? Non provare a mettere troppe cose diverse in una bottiglia, o non sarai in grado di distinguere i sapori.

Datti una calmata

Una volta che hai scelto il tuo alcol e i tuoi aromi, combinali semplicemente.

  • Metti gli aromi direttamente nel liquore o in qualsiasi barattolo/bottiglia di vetro o di terracotta con un coperchio a chiusura ermetica.
  • Conservare il contenitore in un luogo buio e lasciarlo a temperatura ambiente. Se non hai una credenza buia in casa, metti le bottiglie in un sacchetto della spesa di carta e mescola o ruotale un paio di volte al giorno.
  • A seconda di quanto siano potenti i tuoi aromi, dovrai lasciarli in infusione per un giorno o per alcune settimane. La maggior parte della frutta ha bisogno di due o quattro settimane complete per trasferire tutto il sapore all'alcol, mentre i peperoncini, l'aglio e la maggior parte delle spezie fresche richiedono solo un paio di giorni.

Annusa e assaggia gli infusi per decidere quando ciascuno è pronto.

Se hai usato la purea di frutta, la tua infusione ora avrà dei sedimenti sul fondo. Per sbarazzarsene basta foderare un colino con un filtro da caffè e versare lentamente il liquore. Non cercare di salvare la frutta che è stata ammollata nell'alcol: non ha più sapore.

Aggiungi un po' di dolcezza

Quando addolcisci i tuoi liquori, non aggiungere lo zucchero direttamente all'alcol: ci vorrà troppo tempo per dissolversi e non sarai in grado di dire subito quanto è dolce. Invece, prepara un semplice sciroppo con due parti di zucchero e una parte di acqua. Uniteli in una casseruola e fateli cuocere sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e poi addolcire l'infuso a piacere. Una volta che un liquore è stato addolcito, la maggior parte di loro ha un sapore migliore dopo aver avuto la possibilità di "quotare" per circa un mese. L'invecchiamento permette ai sapori di addolcirsi e fondersi.

Imbottiglialo

Perlustra i negozi di importazione locali, i negozi dell'usato o i tuoi armadi per trovare interessanti bottiglie di vetro (se non hanno tappi, puoi acquistare tappi di sughero nei negozi di artigianato o nei negozi di forniture per la vinificazione). Divertiti a creare le tue etichette personalizzate e "guarnire" ogni bottiglia finita aggiungendo una piccola quantità degli ingredienti originali (poche bacche, una scorza di agrumi, un rametto di erbe, ecc.).

Servire i tuoi liquori fatti in casa

La maggior parte degli infusi fatti in casa sono meravigliosi se serviti disadorni, appena usciti dal congelatore. Sono belli anche mescolati in una fresca tazzina di caffè o conditi sopra una pallina di buon gelato alla vaniglia,

Qualsiasi liquore fatto in casa può essere sostituito in un cocktail tradizionale con risultati meravigliosi. Prepara fantastici martini con le tue vodka infuse o divertiti a inventare i tuoi nuovissimi drink esclusivi!


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'uso di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare nella più ampia varietà di estratti ed essenze di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera va affettata e/o schiacciata per permettere la fuoriuscita dei succhi e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Lascia la pelle per il massimo sapore.

Erbe e spezie: Baccelli di vaniglia, semi di coriandolo, grani di pepe, peperoncini piccanti, citronella, bastoncini di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, chicchi di caffè interi, aneto, timo, basilico, dragoncello, rosmarino o persino aglio. Risparmia con i chiodi di garofano e la noce moscata: troppi di questi ingredienti possono produrre un effetto paralizzante in bocca!

Prova a combinare un paio di gusti diversi nello stesso lotto: che ne dici di mela-cannella, cile-citronella, limone-dragoncello, arancia-mirtillo rosso o lampone-vaniglia? Non provare a mettere troppe cose diverse in una bottiglia, o non sarai in grado di distinguere i sapori.

Datti una calmata

Una volta che hai scelto il tuo alcol e i tuoi aromi, combinali semplicemente.

  • Metti gli aromi direttamente nel liquore o in qualsiasi barattolo/bottiglia di vetro o di terracotta con un coperchio a chiusura ermetica.
  • Conservare il contenitore in un luogo buio e lasciarlo a temperatura ambiente. Se non hai una credenza buia in casa, metti le bottiglie in un sacchetto della spesa di carta e mescola o ruotale un paio di volte al giorno.
  • A seconda di quanto siano potenti i tuoi aromi, dovrai lasciarli in infusione per un giorno o per alcune settimane. La maggior parte della frutta ha bisogno di due o quattro settimane complete per trasferire tutto il sapore all'alcol, mentre i peperoncini, l'aglio e la maggior parte delle spezie fresche richiedono solo un paio di giorni.

Annusa e assaggia gli infusi per decidere quando ciascuno è pronto.

Se hai usato purè di frutta, la tua infusione ora avrà dei sedimenti sul fondo. Per sbarazzarsene basta foderare un colino con un filtro da caffè e versare lentamente il liquore. Non cercare di salvare la frutta che è stata inzuppata nell'alcol: non ha più sapore.

Aggiungi un po' di dolcezza

Quando addolcisci i tuoi liquori, non aggiungere lo zucchero direttamente all'alcol: ci vorrà troppo tempo per dissolversi e non sarai in grado di dire subito quanto è dolce. Invece, prepara un semplice sciroppo con due parti di zucchero e una parte di acqua. Uniteli in una casseruola e fateli cuocere sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e poi addolcire l'infuso a piacere. Una volta che un liquore è stato addolcito, la maggior parte di loro ha un sapore migliore dopo aver avuto la possibilità di "quotare" per circa un mese. L'invecchiamento permette ai sapori di addolcirsi e fondersi.

Imbottiglialo

Perlustra i negozi di importazione locali, i negozi dell'usato o i tuoi armadi per trovare interessanti bottiglie di vetro (se non hanno tappi, puoi acquistare tappi di sughero nei negozi di artigianato o nei negozi di forniture per la vinificazione). Divertiti a creare le tue etichette personalizzate e "guarnire" ogni bottiglia finita aggiungendo una piccola quantità degli ingredienti originali (poche bacche, una scorza di agrumi, un rametto di erbe, ecc.).

Servire i tuoi liquori fatti in casa

La maggior parte degli infusi fatti in casa sono meravigliosi se serviti disadorni, appena usciti dal congelatore. Sono belli anche mescolati in una fresca tazzina di caffè o conditi sopra una pallina di buon gelato alla vaniglia,

Qualsiasi liquore fatto in casa può essere sostituito in un cocktail tradizionale con risultati meravigliosi. Prepara fantastici martini con le tue vodka infuse o divertiti a inventare i tuoi nuovissimi drink esclusivi!


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'uso di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare nella più ampia varietà di estratti ed essenze di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera va affettata e/o schiacciata per permettere la fuoriuscita dei succhi e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Lascia la pelle per il massimo sapore.

Erbe e spezie: Baccelli di vaniglia, semi di coriandolo, grani di pepe, peperoncini piccanti, citronella, bastoncini di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, chicchi di caffè interi, aneto, timo, basilico, dragoncello, rosmarino o persino aglio. Risparmia con i chiodi di garofano e la noce moscata: troppi di questi ingredienti possono produrre un effetto paralizzante in bocca!

Prova a combinare un paio di gusti diversi nello stesso lotto: che ne dici di mela-cannella, cile-citronella, limone-dragoncello, arancia-mirtillo rosso o lampone-vaniglia? Non provare a mettere troppe cose diverse in una bottiglia, o non sarai in grado di distinguere i sapori.

Datti una calmata

Una volta che hai scelto il tuo alcol e i tuoi aromi, combinali semplicemente.

  • Metti gli aromi direttamente nel liquore o in qualsiasi barattolo/bottiglia di vetro o di terracotta con un coperchio a chiusura ermetica.
  • Conservare il contenitore in un luogo buio e lasciarlo a temperatura ambiente. Se non hai una credenza buia in casa, metti le bottiglie in un sacchetto della spesa di carta e mescola o ruotale un paio di volte al giorno.
  • A seconda di quanto siano potenti i tuoi aromi, dovrai lasciarli in infusione per un giorno o per alcune settimane. La maggior parte della frutta ha bisogno di due o quattro settimane complete per trasferire tutto il sapore all'alcol, mentre i peperoncini, l'aglio e la maggior parte delle spezie fresche richiedono solo un paio di giorni.

Annusa e assaggia gli infusi per decidere quando ciascuno è pronto.

Se hai usato la purea di frutta, la tua infusione ora avrà dei sedimenti sul fondo. Per sbarazzarsene basta foderare un colino con un filtro da caffè e versare lentamente il liquore. Non cercare di salvare la frutta che è stata ammollata nell'alcol: non ha più sapore.

Aggiungi un po' di dolcezza

Quando addolcisci i tuoi liquori, non aggiungere lo zucchero direttamente all'alcol: ci vorrà troppo tempo per dissolversi e non sarai in grado di dire subito quanto è dolce. Invece, prepara un semplice sciroppo con due parti di zucchero e una parte di acqua. Uniteli in una casseruola e fateli cuocere sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e poi addolcire l'infuso a piacere. Una volta che un liquore è stato addolcito, la maggior parte di loro ha un sapore migliore dopo aver avuto la possibilità di "quotare" per circa un mese. L'invecchiamento permette ai sapori di addolcirsi e fondersi.

Imbottiglialo

Perlustra i negozi di importazione locali, i negozi dell'usato o i tuoi armadi per trovare interessanti bottiglie di vetro (se non hanno tappi, puoi acquistare tappi di sughero nei negozi di artigianato o nei negozi di forniture per la vinificazione). Divertiti a creare le tue etichette personalizzate e "guarnire" ogni bottiglia finita aggiungendo una piccola quantità degli ingredienti originali (poche bacche, una scorza di agrumi, un rametto di erbe, ecc.).

Servire i tuoi liquori fatti in casa

La maggior parte degli infusi fatti in casa sono meravigliosi se serviti disadorni, appena usciti dal congelatore. Sono belli anche mescolati in una fresca tazzina di caffè o conditi sopra una pallina di buon gelato alla vaniglia,

Qualsiasi liquore fatto in casa può essere sostituito in un cocktail tradizionale con risultati meravigliosi. Prepara fantastici martini con le tue vodka infuse o divertiti a inventare i tuoi nuovissimi drink esclusivi!


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'uso di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare nella più ampia varietà di estratti ed essenze di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera va affettata e/o schiacciata per consentire la fuoriuscita dei succhi e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Lascia la pelle per il massimo sapore.

Erbe e spezie: Baccelli di vaniglia, semi di coriandolo, grani di pepe, peperoncini piccanti, citronella, bastoncini di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, chicchi di caffè interi, aneto, timo, basilico, dragoncello, rosmarino o persino aglio. Risparmia con i chiodi di garofano e la noce moscata: troppi di questi ingredienti possono produrre un effetto paralizzante in bocca!

Prova a combinare un paio di gusti diversi nello stesso lotto: che ne dici di mela-cannella, cile-citronella, limone-dragoncello, arancia-mirtillo rosso o lampone-vaniglia? Non provare a mettere troppe cose diverse in una bottiglia, o non sarai in grado di distinguere i sapori.

Datti una calmata

Una volta che hai scelto il tuo alcol e i tuoi aromi, combinali semplicemente.

  • Metti gli aromi direttamente nel liquore o in qualsiasi barattolo/bottiglia di vetro o di terracotta con un coperchio a chiusura ermetica.
  • Conservare il contenitore in un luogo buio e lasciarlo a temperatura ambiente. Se non hai una credenza buia in casa, metti le bottiglie in un sacchetto della spesa di carta e mescola o ruotale un paio di volte al giorno.
  • A seconda di quanto siano potenti i tuoi aromi, dovrai lasciarli in infusione per un giorno o per alcune settimane. La maggior parte della frutta ha bisogno di due o quattro settimane complete per trasferire tutto il sapore all'alcol, mentre i peperoncini, l'aglio e la maggior parte delle spezie fresche richiedono solo un paio di giorni.

Annusa e assaggia gli infusi per decidere quando ciascuno è pronto.

Se hai usato purè di frutta, la tua infusione ora avrà dei sedimenti sul fondo. Per sbarazzarsene basta foderare un colino con un filtro da caffè e versare lentamente il liquore. Non cercare di salvare la frutta che è stata ammollata nell'alcol: non ha più sapore.

Aggiungi un po' di dolcezza

Quando addolcisci i tuoi liquori, non aggiungere lo zucchero direttamente all'alcol: ci vorrà troppo tempo per dissolversi e non sarai in grado di dire subito quanto è dolce. Invece, prepara un semplice sciroppo con due parti di zucchero e una parte di acqua. Uniteli in una casseruola e fateli cuocere sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e poi addolcire l'infuso a piacere. Una volta che un liquore è stato addolcito, la maggior parte di loro ha un sapore migliore dopo aver avuto la possibilità di "quotare" per circa un mese. L'invecchiamento permette ai sapori di addolcirsi e fondersi.

Imbottiglialo

Perlustra i negozi di importazione locali, i negozi dell'usato o i tuoi armadi per trovare interessanti bottiglie di vetro (se non hanno tappi, puoi acquistare tappi di sughero nei negozi di artigianato o nei negozi di forniture per la vinificazione). Divertiti a creare le tue etichette personalizzate e "guarnire" ogni bottiglia finita aggiungendo una piccola quantità degli ingredienti originali (poche bacche, una scorza di agrumi, un rametto di erbe, ecc.).

Servire i tuoi liquori fatti in casa

La maggior parte degli infusi fatti in casa sono meravigliosi se serviti disadorni, appena usciti dal congelatore. Sono belli anche mescolati in una fresca tazzina di caffè o conditi sopra una pallina di buon gelato alla vaniglia,

Qualsiasi liquore fatto in casa può essere sostituito in un cocktail tradizionale con risultati meravigliosi. Prepara fantastici martini con le tue vodka infuse o divertiti a inventare i tuoi nuovissimi drink esclusivi!


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'utilizzo di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare in un'ampia varietà di estratti ed essenze quanto vorrai di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera va affettata e/o schiacciata per consentire la fuoriuscita dei succhi e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Lascia la pelle per il massimo sapore.

Erbe e spezie: Baccelli di vaniglia, semi di coriandolo, grani di pepe, peperoncini piccanti, citronella, bastoncini di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, chicchi di caffè interi, aneto, timo, basilico, dragoncello, rosmarino o persino aglio. Risparmia con i chiodi di garofano e la noce moscata: troppi di questi ingredienti possono produrre un effetto paralizzante in bocca!

Prova a combinare un paio di gusti diversi nello stesso lotto: che ne dici di mela-cannella, cile-citronella, limone-dragoncello, arancia-mirtillo rosso o lampone-vaniglia? Non provare a mettere troppe cose diverse in una bottiglia, o non sarai in grado di distinguere i sapori.

Datti una calmata

Una volta che hai scelto il tuo alcol e i tuoi aromi, combinali semplicemente.

  • Metti gli aromi direttamente nel liquore o in qualsiasi barattolo/bottiglia di vetro o di terracotta con un coperchio a chiusura ermetica.
  • Conservare il contenitore in un luogo buio e lasciarlo a temperatura ambiente. Se non hai una credenza buia in casa, metti le bottiglie in un sacchetto della spesa di carta e mescola o ruotale un paio di volte al giorno.
  • A seconda di quanto siano potenti i tuoi aromi, dovrai lasciarli in infusione per un giorno o per alcune settimane. La maggior parte della frutta ha bisogno di due o quattro settimane complete per trasferire tutto il sapore all'alcol, mentre i peperoncini, l'aglio e la maggior parte delle spezie fresche richiedono solo un paio di giorni.

Annusa e assaggia gli infusi per decidere quando ciascuno è pronto.

Se hai usato purè di frutta, la tua infusione ora avrà dei sedimenti sul fondo. Per sbarazzarsene basta foderare un colino con un filtro da caffè e versare lentamente il liquore. Non cercare di salvare la frutta che è stata ammollata nell'alcol: non ha più sapore.

Aggiungi un po' di dolcezza

Quando addolcisci i tuoi liquori, non aggiungere lo zucchero direttamente all'alcol: ci vorrà troppo tempo per dissolversi e non sarai in grado di dire subito quanto è dolce. Invece, prepara un semplice sciroppo con due parti di zucchero e una parte di acqua. Uniteli in una casseruola e fateli cuocere sul fuoco fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e poi addolcire l'infuso a piacere. Una volta che un liquore è stato addolcito, la maggior parte di loro ha un sapore migliore dopo aver avuto la possibilità di "quotare" per circa un mese. L'invecchiamento permette ai sapori di addolcirsi e fondersi.

Imbottiglialo

Perlustra i negozi di importazione locali, i negozi dell'usato o i tuoi armadi per trovare interessanti bottiglie di vetro (se non hanno tappi, puoi acquistare tappi di sughero nei negozi di artigianato o nei negozi di forniture per la vinificazione). Divertiti a creare le tue etichette personalizzate e "guarnire" ogni bottiglia finita aggiungendo una piccola quantità degli ingredienti originali (poche bacche, una scorza di agrumi, un rametto di erbe, ecc.).

Servire i tuoi liquori fatti in casa

La maggior parte degli infusi fatti in casa sono meravigliosi se serviti disadorni, appena usciti dal congelatore. Sono belli anche mescolati in una fresca tazzina di caffè o conditi sopra una pallina di buon gelato alla vaniglia,

Qualsiasi liquore fatto in casa può essere sostituito in un cocktail tradizionale con risultati meravigliosi. Prepara fantastici martini con le tue vodka infuse o divertiti a inventare i tuoi nuovissimi drink esclusivi!


Liquori fatti in casa

Non sono necessarie attrezzature speciali, i liquori fatti in casa sono molto facili da preparare!

La maggior parte dei liquori fatti in casa inizia con la vodka. Questo spirito è una base ideale per i liquori perché è incolore e insapore, il che lo rende la tela bianca perfetta.

Prova a creare alcuni dei gusti di liquore più popolari, come caffè, amaretto e crema irlandese: tutti si affidano alla vodka per il loro calcio. Oppure potresti preferire infondere le sottili essenze di erbe, spezie o frutta. Non aver paura di sperimentare anche con infusi di rum, tequila, gin, brandy e whisky.

Esplora la nostra collezione completa di ricette di liquori fatti in casa.

Scegli un sapore

Ci sono due modi per aggiungere sapore al liquore:

1. Mescolare gli estratti aromatizzati direttamente nel liquore.
2. Scegli gli ingredienti aromatizzanti nella loro forma grezza e lasciali macerare nell'alcol per giorni o settimane.

L'uso di estratti è il modo più veloce per preparare un lotto di liquore e ci sono alcuni casi (ad esempio con l'estratto di mandorle), in cui questo è il modo migliore per ottenere il sapore che desideri. Il più delle volte, però, otterrai i migliori risultati quando infonderai lentamente il liquore con ingredienti freschi. Ad esempio, il cordiale al limone preparato con la scorza di limone fresca avrà un sapore molto migliore di quello preparato con l'estratto di limone. L'utilizzo di ingredienti freschi ti consente anche di introdurre una maggiore varietà che potrai trovare in un'ampia varietà di estratti ed essenze quanto vorrai di frutta, erbe e spezie.

L'infusione di liquori non è una scienza esatta, ma più una questione di gusti. Infondere ogni sapore in base alle proprie preferenze e se finisce per avere un sapore troppo forte, puoi sempre diluirlo con altro liquore.

Ecco alcune idee per aromatizzare:

Frutta: Scorza d'arancia, scorza di limone, kumquat, mirtilli rossi, lamponi, more, mirtilli, fragole, ciliegie, pesche, mele acide, ananas, semi di melograno, albicocche secche o amarene secche. La frutta intera deve essere affettata e/o schiacciata per permettere ai succhi di fuoriuscire e lasciare che il liquore entri in contatto con quanta più superficie possibile. Leave the skin on for maximum flavor.

Erbe e spezie: Vanilla beans, coriander seeds, peppercorns, hot chiles, lemongrass, cinnamon sticks, cloves, nutmeg, whole coffee beans, dill, thyme, basil, tarragon, rosemary, or even garlic. Be sparing with the cloves and nutmeg: too much of these ingredients can produce a numbing effect in your mouth!

Try combining a couple of different flavors in the same batch: how about apple-cinnamon, chile-lemongrass, lemon-tarragon, orange-cranberry, or raspberry-vanilla? Just don&apost try to pack too many different things into one bottle, or you won&apost be able to distinguish the flavors.

Give it a Rest

Once you&aposve chosen your alcohol and your flavorings, simply combine them.

  • Put flavorings right into the liquor, or any glass or earthenware jar/bottle with a tight-fitting lid.
  • Keep the container in a dark place and leave it at room temperature. If you don&apost have a dark cupboard in your house, put the bottles in a paper grocery bag and stir or rotate them a couple of times a day.
  • Depending on how potent your flavorings are, you&aposll need to let them steep for anywhere from a day to a few weeks. Most fruit needs a full two to four weeks for all the flavor to be transferred to the alcohol, whereas chiles, garlic, and most fresh spices only need a couple of days.

Smell and taste the infusions to decide when each is ready.

If you&aposve used mashed fruit, your infusion is now going to have bits of sediment in the bottom. To get rid of it, simply line a strainer with a coffee filter and slowly pour the liquor through. Don&apost try to save the fruit that&aposs been soaking in the booze--it won&apost have any flavor left in it.

Add a Little Sweetness

When sweetening your liqueurs, don&apost add sugar directly to the alcohol -- it will take too long to dissolve and you won&apost be able to tell right away how sweet it is. Instead, make a simple syrup of two parts sugar to one part water. Combine them in a saucepan and simmer them on the stove until the sugar is completely dissolved. Let the syrup cool to room temperature and then sweeten the infusion to taste. Once a liqueur has been sweetened, most of them taste better after they&aposve had a chance to "age" for a month or so. Aging allows the flavors to mellow and blend.

Bottle It Up

Scour local import stores, thrift stores or your own cupboards to find interesting glass bottles (if they don&apost have tops, you can buy corks at craft stores or winemaking supply shops). Have fun creating your own custom labels and "garnish" each finished bottle by dropping in a small quantity of the original ingredients (a few berries, a twist of citrus zest, an herb sprig, etcetera).

Serving Your Homemade Liqueurs

Most homemade infusions are wonderful when served unadorned, straight out of the freezer. They are also beautiful when mixed into a fresh cup coffee or drizzled over a scoop of good vanilla ice cream,

Any homemade liqueur can be substituted in a traditional cocktail with wonderful results. Make amazing martinis with your infused vodkas, or have fun inventing your own brand new signature drinks!


Homemade Liqueurs

With no special equipment required, homemade liqueurs are very easy to make!

Most homemade liqueurs start with vodka. This spirit is an ideal base for liqueurs because it&aposs colorless and flavorless, making it the perfect blank canvas.

Try creating some of the most popular liqueur flavors, like coffee, amaretto, and Irish cream -- they all rely on vodka for their kick. Or you may prefer to infuse the subtle essences of herbs, spices or fruit. Don&apost be afraid to experiment with rum, tequila, gin, brandy, and whiskey infusions as well.

Explore our complete collection of Homemade Liqueur Recipes.

Pick a Flavor

There are two ways to add flavor to liquor:

1. Mix flavored extracts right into liquor.
2. Choose the flavoring ingredients in their raw form and allow them to steep in the alcohol for days or weeks.

Using extracts is the fastest way to make a batch of liqueur, and there are a few cases (e.g. with almond extract), where this is the best way to achieve the flavor you&aposre after. More often than not, though, you will get the best results when you slowly infuse the liquor with fresh ingredients. For example, lemon cordial made with fresh lemon zest will taste much better than something made with lemon extract. Using fresh ingredients also allows you to introduce more variety you won&apost be able to find as wide a variety of extracts and essences as you will of fruits and herbs and spices.

Infusing liquor is not an exact science, but more a matter of taste. Infuse each flavor to suit your own preferences and if it ends up tasting too strong, you can always dilute it with additional liquor.

Here are some flavoring ideas:

Frutta: Orange zest, lemon zest, kumquats, cranberries, raspberries, blackberries, blueberries, strawberries, cherries, peaches, tart apples, pineapple, pomegranate seeds, dried apricots, or dried sour cherries. Whole fruit should be sliced and/or mashed to allow the juices to escape and let the liquor come in contact with as much surface area as possible. Leave the skin on for maximum flavor.

Erbe e spezie: Vanilla beans, coriander seeds, peppercorns, hot chiles, lemongrass, cinnamon sticks, cloves, nutmeg, whole coffee beans, dill, thyme, basil, tarragon, rosemary, or even garlic. Be sparing with the cloves and nutmeg: too much of these ingredients can produce a numbing effect in your mouth!

Try combining a couple of different flavors in the same batch: how about apple-cinnamon, chile-lemongrass, lemon-tarragon, orange-cranberry, or raspberry-vanilla? Just don&apost try to pack too many different things into one bottle, or you won&apost be able to distinguish the flavors.

Give it a Rest

Once you&aposve chosen your alcohol and your flavorings, simply combine them.

  • Put flavorings right into the liquor, or any glass or earthenware jar/bottle with a tight-fitting lid.
  • Keep the container in a dark place and leave it at room temperature. If you don&apost have a dark cupboard in your house, put the bottles in a paper grocery bag and stir or rotate them a couple of times a day.
  • Depending on how potent your flavorings are, you&aposll need to let them steep for anywhere from a day to a few weeks. Most fruit needs a full two to four weeks for all the flavor to be transferred to the alcohol, whereas chiles, garlic, and most fresh spices only need a couple of days.

Smell and taste the infusions to decide when each is ready.

If you&aposve used mashed fruit, your infusion is now going to have bits of sediment in the bottom. To get rid of it, simply line a strainer with a coffee filter and slowly pour the liquor through. Don&apost try to save the fruit that&aposs been soaking in the booze--it won&apost have any flavor left in it.

Add a Little Sweetness

When sweetening your liqueurs, don&apost add sugar directly to the alcohol -- it will take too long to dissolve and you won&apost be able to tell right away how sweet it is. Instead, make a simple syrup of two parts sugar to one part water. Combine them in a saucepan and simmer them on the stove until the sugar is completely dissolved. Let the syrup cool to room temperature and then sweeten the infusion to taste. Once a liqueur has been sweetened, most of them taste better after they&aposve had a chance to "age" for a month or so. Aging allows the flavors to mellow and blend.

Bottle It Up

Scour local import stores, thrift stores or your own cupboards to find interesting glass bottles (if they don&apost have tops, you can buy corks at craft stores or winemaking supply shops). Have fun creating your own custom labels and "garnish" each finished bottle by dropping in a small quantity of the original ingredients (a few berries, a twist of citrus zest, an herb sprig, etcetera).

Serving Your Homemade Liqueurs

Most homemade infusions are wonderful when served unadorned, straight out of the freezer. They are also beautiful when mixed into a fresh cup coffee or drizzled over a scoop of good vanilla ice cream,

Any homemade liqueur can be substituted in a traditional cocktail with wonderful results. Make amazing martinis with your infused vodkas, or have fun inventing your own brand new signature drinks!


Homemade Liqueurs

With no special equipment required, homemade liqueurs are very easy to make!

Most homemade liqueurs start with vodka. This spirit is an ideal base for liqueurs because it&aposs colorless and flavorless, making it the perfect blank canvas.

Try creating some of the most popular liqueur flavors, like coffee, amaretto, and Irish cream -- they all rely on vodka for their kick. Or you may prefer to infuse the subtle essences of herbs, spices or fruit. Don&apost be afraid to experiment with rum, tequila, gin, brandy, and whiskey infusions as well.

Explore our complete collection of Homemade Liqueur Recipes.

Pick a Flavor

There are two ways to add flavor to liquor:

1. Mix flavored extracts right into liquor.
2. Choose the flavoring ingredients in their raw form and allow them to steep in the alcohol for days or weeks.

Using extracts is the fastest way to make a batch of liqueur, and there are a few cases (e.g. with almond extract), where this is the best way to achieve the flavor you&aposre after. More often than not, though, you will get the best results when you slowly infuse the liquor with fresh ingredients. For example, lemon cordial made with fresh lemon zest will taste much better than something made with lemon extract. Using fresh ingredients also allows you to introduce more variety you won&apost be able to find as wide a variety of extracts and essences as you will of fruits and herbs and spices.

Infusing liquor is not an exact science, but more a matter of taste. Infuse each flavor to suit your own preferences and if it ends up tasting too strong, you can always dilute it with additional liquor.

Here are some flavoring ideas:

Frutta: Orange zest, lemon zest, kumquats, cranberries, raspberries, blackberries, blueberries, strawberries, cherries, peaches, tart apples, pineapple, pomegranate seeds, dried apricots, or dried sour cherries. Whole fruit should be sliced and/or mashed to allow the juices to escape and let the liquor come in contact with as much surface area as possible. Leave the skin on for maximum flavor.

Erbe e spezie: Vanilla beans, coriander seeds, peppercorns, hot chiles, lemongrass, cinnamon sticks, cloves, nutmeg, whole coffee beans, dill, thyme, basil, tarragon, rosemary, or even garlic. Be sparing with the cloves and nutmeg: too much of these ingredients can produce a numbing effect in your mouth!

Try combining a couple of different flavors in the same batch: how about apple-cinnamon, chile-lemongrass, lemon-tarragon, orange-cranberry, or raspberry-vanilla? Just don&apost try to pack too many different things into one bottle, or you won&apost be able to distinguish the flavors.

Give it a Rest

Once you&aposve chosen your alcohol and your flavorings, simply combine them.

  • Put flavorings right into the liquor, or any glass or earthenware jar/bottle with a tight-fitting lid.
  • Keep the container in a dark place and leave it at room temperature. If you don&apost have a dark cupboard in your house, put the bottles in a paper grocery bag and stir or rotate them a couple of times a day.
  • Depending on how potent your flavorings are, you&aposll need to let them steep for anywhere from a day to a few weeks. Most fruit needs a full two to four weeks for all the flavor to be transferred to the alcohol, whereas chiles, garlic, and most fresh spices only need a couple of days.

Smell and taste the infusions to decide when each is ready.

If you&aposve used mashed fruit, your infusion is now going to have bits of sediment in the bottom. To get rid of it, simply line a strainer with a coffee filter and slowly pour the liquor through. Don&apost try to save the fruit that&aposs been soaking in the booze--it won&apost have any flavor left in it.

Add a Little Sweetness

When sweetening your liqueurs, don&apost add sugar directly to the alcohol -- it will take too long to dissolve and you won&apost be able to tell right away how sweet it is. Instead, make a simple syrup of two parts sugar to one part water. Combine them in a saucepan and simmer them on the stove until the sugar is completely dissolved. Let the syrup cool to room temperature and then sweeten the infusion to taste. Once a liqueur has been sweetened, most of them taste better after they&aposve had a chance to "age" for a month or so. Aging allows the flavors to mellow and blend.

Bottle It Up

Scour local import stores, thrift stores or your own cupboards to find interesting glass bottles (if they don&apost have tops, you can buy corks at craft stores or winemaking supply shops). Have fun creating your own custom labels and "garnish" each finished bottle by dropping in a small quantity of the original ingredients (a few berries, a twist of citrus zest, an herb sprig, etcetera).

Serving Your Homemade Liqueurs

Most homemade infusions are wonderful when served unadorned, straight out of the freezer. They are also beautiful when mixed into a fresh cup coffee or drizzled over a scoop of good vanilla ice cream,

Any homemade liqueur can be substituted in a traditional cocktail with wonderful results. Make amazing martinis with your infused vodkas, or have fun inventing your own brand new signature drinks!


Homemade Liqueurs

With no special equipment required, homemade liqueurs are very easy to make!

Most homemade liqueurs start with vodka. This spirit is an ideal base for liqueurs because it&aposs colorless and flavorless, making it the perfect blank canvas.

Try creating some of the most popular liqueur flavors, like coffee, amaretto, and Irish cream -- they all rely on vodka for their kick. Or you may prefer to infuse the subtle essences of herbs, spices or fruit. Don&apost be afraid to experiment with rum, tequila, gin, brandy, and whiskey infusions as well.

Explore our complete collection of Homemade Liqueur Recipes.

Pick a Flavor

There are two ways to add flavor to liquor:

1. Mix flavored extracts right into liquor.
2. Choose the flavoring ingredients in their raw form and allow them to steep in the alcohol for days or weeks.

Using extracts is the fastest way to make a batch of liqueur, and there are a few cases (e.g. with almond extract), where this is the best way to achieve the flavor you&aposre after. More often than not, though, you will get the best results when you slowly infuse the liquor with fresh ingredients. For example, lemon cordial made with fresh lemon zest will taste much better than something made with lemon extract. Using fresh ingredients also allows you to introduce more variety you won&apost be able to find as wide a variety of extracts and essences as you will of fruits and herbs and spices.

Infusing liquor is not an exact science, but more a matter of taste. Infuse each flavor to suit your own preferences and if it ends up tasting too strong, you can always dilute it with additional liquor.

Here are some flavoring ideas:

Frutta: Orange zest, lemon zest, kumquats, cranberries, raspberries, blackberries, blueberries, strawberries, cherries, peaches, tart apples, pineapple, pomegranate seeds, dried apricots, or dried sour cherries. Whole fruit should be sliced and/or mashed to allow the juices to escape and let the liquor come in contact with as much surface area as possible. Leave the skin on for maximum flavor.

Erbe e spezie: Vanilla beans, coriander seeds, peppercorns, hot chiles, lemongrass, cinnamon sticks, cloves, nutmeg, whole coffee beans, dill, thyme, basil, tarragon, rosemary, or even garlic. Be sparing with the cloves and nutmeg: too much of these ingredients can produce a numbing effect in your mouth!

Try combining a couple of different flavors in the same batch: how about apple-cinnamon, chile-lemongrass, lemon-tarragon, orange-cranberry, or raspberry-vanilla? Just don&apost try to pack too many different things into one bottle, or you won&apost be able to distinguish the flavors.

Give it a Rest

Once you&aposve chosen your alcohol and your flavorings, simply combine them.

  • Put flavorings right into the liquor, or any glass or earthenware jar/bottle with a tight-fitting lid.
  • Keep the container in a dark place and leave it at room temperature. If you don&apost have a dark cupboard in your house, put the bottles in a paper grocery bag and stir or rotate them a couple of times a day.
  • Depending on how potent your flavorings are, you&aposll need to let them steep for anywhere from a day to a few weeks. Most fruit needs a full two to four weeks for all the flavor to be transferred to the alcohol, whereas chiles, garlic, and most fresh spices only need a couple of days.

Smell and taste the infusions to decide when each is ready.

If you&aposve used mashed fruit, your infusion is now going to have bits of sediment in the bottom. To get rid of it, simply line a strainer with a coffee filter and slowly pour the liquor through. Don&apost try to save the fruit that&aposs been soaking in the booze--it won&apost have any flavor left in it.

Add a Little Sweetness

When sweetening your liqueurs, don&apost add sugar directly to the alcohol -- it will take too long to dissolve and you won&apost be able to tell right away how sweet it is. Instead, make a simple syrup of two parts sugar to one part water. Combine them in a saucepan and simmer them on the stove until the sugar is completely dissolved. Let the syrup cool to room temperature and then sweeten the infusion to taste. Once a liqueur has been sweetened, most of them taste better after they&aposve had a chance to "age" for a month or so. Aging allows the flavors to mellow and blend.

Bottle It Up

Scour local import stores, thrift stores or your own cupboards to find interesting glass bottles (if they don&apost have tops, you can buy corks at craft stores or winemaking supply shops). Have fun creating your own custom labels and "garnish" each finished bottle by dropping in a small quantity of the original ingredients (a few berries, a twist of citrus zest, an herb sprig, etcetera).

Serving Your Homemade Liqueurs

Most homemade infusions are wonderful when served unadorned, straight out of the freezer. They are also beautiful when mixed into a fresh cup coffee or drizzled over a scoop of good vanilla ice cream,

Any homemade liqueur can be substituted in a traditional cocktail with wonderful results. Make amazing martinis with your infused vodkas, or have fun inventing your own brand new signature drinks!


Homemade Liqueurs

With no special equipment required, homemade liqueurs are very easy to make!

Most homemade liqueurs start with vodka. This spirit is an ideal base for liqueurs because it&aposs colorless and flavorless, making it the perfect blank canvas.

Try creating some of the most popular liqueur flavors, like coffee, amaretto, and Irish cream -- they all rely on vodka for their kick. Or you may prefer to infuse the subtle essences of herbs, spices or fruit. Don&apost be afraid to experiment with rum, tequila, gin, brandy, and whiskey infusions as well.

Explore our complete collection of Homemade Liqueur Recipes.

Pick a Flavor

There are two ways to add flavor to liquor:

1. Mix flavored extracts right into liquor.
2. Choose the flavoring ingredients in their raw form and allow them to steep in the alcohol for days or weeks.

Using extracts is the fastest way to make a batch of liqueur, and there are a few cases (e.g. with almond extract), where this is the best way to achieve the flavor you&aposre after. More often than not, though, you will get the best results when you slowly infuse the liquor with fresh ingredients. For example, lemon cordial made with fresh lemon zest will taste much better than something made with lemon extract. Using fresh ingredients also allows you to introduce more variety you won&apost be able to find as wide a variety of extracts and essences as you will of fruits and herbs and spices.

Infusing liquor is not an exact science, but more a matter of taste. Infuse each flavor to suit your own preferences and if it ends up tasting too strong, you can always dilute it with additional liquor.

Here are some flavoring ideas:

Frutta: Orange zest, lemon zest, kumquats, cranberries, raspberries, blackberries, blueberries, strawberries, cherries, peaches, tart apples, pineapple, pomegranate seeds, dried apricots, or dried sour cherries. Whole fruit should be sliced and/or mashed to allow the juices to escape and let the liquor come in contact with as much surface area as possible. Leave the skin on for maximum flavor.

Erbe e spezie: Vanilla beans, coriander seeds, peppercorns, hot chiles, lemongrass, cinnamon sticks, cloves, nutmeg, whole coffee beans, dill, thyme, basil, tarragon, rosemary, or even garlic. Be sparing with the cloves and nutmeg: too much of these ingredients can produce a numbing effect in your mouth!

Try combining a couple of different flavors in the same batch: how about apple-cinnamon, chile-lemongrass, lemon-tarragon, orange-cranberry, or raspberry-vanilla? Just don&apost try to pack too many different things into one bottle, or you won&apost be able to distinguish the flavors.

Give it a Rest

Once you&aposve chosen your alcohol and your flavorings, simply combine them.

  • Put flavorings right into the liquor, or any glass or earthenware jar/bottle with a tight-fitting lid.
  • Keep the container in a dark place and leave it at room temperature. If you don&apost have a dark cupboard in your house, put the bottles in a paper grocery bag and stir or rotate them a couple of times a day.
  • Depending on how potent your flavorings are, you&aposll need to let them steep for anywhere from a day to a few weeks. Most fruit needs a full two to four weeks for all the flavor to be transferred to the alcohol, whereas chiles, garlic, and most fresh spices only need a couple of days.

Smell and taste the infusions to decide when each is ready.

If you&aposve used mashed fruit, your infusion is now going to have bits of sediment in the bottom. To get rid of it, simply line a strainer with a coffee filter and slowly pour the liquor through. Don&apost try to save the fruit that&aposs been soaking in the booze--it won&apost have any flavor left in it.

Add a Little Sweetness

When sweetening your liqueurs, don&apost add sugar directly to the alcohol -- it will take too long to dissolve and you won&apost be able to tell right away how sweet it is. Instead, make a simple syrup of two parts sugar to one part water. Combine them in a saucepan and simmer them on the stove until the sugar is completely dissolved. Let the syrup cool to room temperature and then sweeten the infusion to taste. Once a liqueur has been sweetened, most of them taste better after they&aposve had a chance to "age" for a month or so. Aging allows the flavors to mellow and blend.

Bottle It Up

Scour local import stores, thrift stores or your own cupboards to find interesting glass bottles (if they don&apost have tops, you can buy corks at craft stores or winemaking supply shops). Have fun creating your own custom labels and "garnish" each finished bottle by dropping in a small quantity of the original ingredients (a few berries, a twist of citrus zest, an herb sprig, etcetera).

Serving Your Homemade Liqueurs

Most homemade infusions are wonderful when served unadorned, straight out of the freezer. They are also beautiful when mixed into a fresh cup coffee or drizzled over a scoop of good vanilla ice cream,

Any homemade liqueur can be substituted in a traditional cocktail with wonderful results. Make amazing martinis with your infused vodkas, or have fun inventing your own brand new signature drinks!