Altro

Muffin Madeira con cioccolato

Muffin Madeira con cioccolato



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il burro morbido viene mescolato con lo zucchero a velo, la vaniglia e la scorza di limone fino ad ottenere una crema.

Unite le uova una alla volta e dopo ogni uovo aggiungete un cucchiaio di farina, mescolate bene e fate lo stesso con il resto delle uova (uovo, farina, uovo, farina). Aggiungere leggermente il resto della farina in cui ho messo il lievito e il sale. Mescolare bene, quindi aggiungere il succo di limone e il latte. Il mio mixer si è rotto proprio al momento della preparazione e sono passato a quello verticale, che ho gestito perfettamente.

Metti la composizione con un cucchiaio nelle forme unte di burro.

Versateci sopra il cioccolato (che è stato precedentemente sciolto a bagnomaria) e mescolate leggermente con uno stuzzicadenti (o uno stecchino).

Cuocere i muffin per 30 minuti a 180 gradi. La prova stecchino è fatta.

Dopo il raffreddamento, possono essere spolverati di zucchero.

Sono strepitosi, ve lo garantisco :) hanno un ottimo sapore di limone e cioccolato. :)


Breve storia della gastronomia rumena

Essendo geograficamente situato nel punto di incontro tra l'Europa centrale e sud-orientale, il nostro Paese è caratterizzato dal punto di vista gastronomico dal fatto che qui si trova la sintesi tra cucina balcanica (bizantina e ottomana) e cucina mitteleuropea (ungherese e tedesca).

Così, dal sud arrivarono i piatti di verdure, che comprendono melanzane, pomodori, cipolle, peperoni, gombo, mele cotogne, prugne, ecc. ), baclavalele, sarailii, cataifurile, sorbetto e caffè.

Con la Mitteleuropa abbiamo in comune i piatti autunnali e invernali a base di verza dolce e in salamoia, patate, carni affumicate di ogni tipo di maiale, salame, prosciutto, torte alla crema, cioccolato e cacao.

Tuttavia, i rumeni hanno mostrato molta inventiva e originalità, riprendendo e adattando tutti questi piatti secondo le proprie esigenze e possibilità.

Lo spazio gastronomico romeno è per il resto ancorato a due mondi diversi, predominando la componente meridionale (bizantino-ottomano), che lo fa affiancare alle altre due grandi tradizioni culinarie mondiali, ovvero quella francese e quella cinese.

Abbiamo la prima testimonianza delle preparazioni culinarie consumate dai Daci da Tiberio Flavio, il quale scrive di essere banchettato “con vitello arrosto alla brace, con colombacci arrostiti, con carne allo spiedo, con miele, con vini aromatici, forti e incenso, con pere succose tenute nel fieno, con uva con fagioli bianchi, rosa e neri, con mele rosse e golden”.

Paolo d'Aleppo, nel suo viaggio nel Principato, ricorda nel 1653 che al banchetto alla Corte Reale fu servito in piatti, con cucchiai e forchette d'oro e d'argento, i piatti essendo estremamente vari. Paolo d'Aleppo nota anche che il cibo dei contadini consisteva principalmente di latte, cagliata, molte verdure (cipolle, porri, aglio, cavoli, rafano, ravanelli, cetrioli e sedano), borscht di pesce e carne.

Per i pasti reali, ricorda lo stesso Paolo da Aleppo, erano importanti olio, olive, limoni e piselli, nei monasteri si mangiavano principalmente fagioli bolliti, lenticchie fritte nell'olio e verdure cotte in acqua salata, invece del vino si consumava sidro.

Uno dei primi libri di cucina sembra essere l'opera di Gaster, stampata nel 1749, che contiene una serie di ricette per cucinare pesce, gamberi, ostriche e verdure.

Altre informazioni sulla cucina rumena compaiono nel 1841, in un libro di cucina scritto da Costache Negruzzi e Mihail Kogălniceanu.

Varie cronache gastronomiche sono poi pubblicate da Al. O. Teodoreanu in Verità letteraria.

Alla fine dell'ottocento, c'è una forte influenza nella cucina rumena della gastronomia francese, quando nei grandi ristoranti vengono preparati piatti sempre più raffinati, arrivando a che tra le due guerre mondiali, la cucina rumena è riconosciuta e a livello internazionale, attraverso piatti che sono diventati tradizionali attraverso l'adattamento.

Va detto, però, che ogni regione ha una sua specifica specificità gastronomica.


Muffin ripieni di cioccolato

Deliziosi muffin al gusto cioccolato e farciti con crema al cioccolato. Ricoprirlo con una glassa dello stesso ingrediente lo renderà il boccone perfetto di questo succoso dolce.

  • Alicia tomero
  • Cucina: Spagnola
  • Tipo di ricetta: colazione
  • Calorie: 280
  • Porzioni: 12
  • Tempo di preparazione: 1H 20M
  • Tempo di cottura: 20 M
  • Tempo totale: 1H 40M

Ingredienti

  • 130 g di farina di frumento
  • 180 g di zucchero
  • 45 g di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale
  • 120 ml di latte intero
  • 120 ml di olio di girasole
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino
  • 120 ml di acqua calda
  • 100 g di crema al cioccolato per la farcitura
  • 60 g di burro morbido
  • Mezza tazza di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di latte intero
  • Qualche goccia di estratto di vaniglia

Preparazione

Preriscaldare il forno a 160°. Nel nostro bicchiere Bimby aggiungiamo gli ingredienti secchi: 130 g di farina di frumento, 180 g di zucchero, 45 g di cacao in polvere, un cucchiaino di bicarbonato e un pizzico di sale. Lo mescoliamo nel tempo 10 secondi a velocità 5.

Aggiungere l'uovo, i 120 ml di latte intero, i 120 ml di olio di semi di girasole, il cucchiaino di estratto di vaniglia ei 120 ml di acqua calda. Lo mescoliamo nel tempo 1 minuto a velocità 3.5. Alziamo il coperchio e se notiamo che non è stato ben amalgamato, gli diamo qualche giro con il cucchiaio e ne riprogramma gli altri 10 secondi alla velocità 3.5.

Stiamo preparando un vassoio per posizionare le capsule di carta dei cupcake. Avremo bisogno di circa 12 unità. Versare il composto a metà, perché non ci servirà per aumentare molto di volume. Infornare nella parte medio-bassa per circa 20 minuti.

Per il coperchio al cioccolato, aggiungi 120 g di cioccolato tritato e 100 ml di panna montata nel nostro bicchiere pulito. Lo mescoliamo e lo sciogliamo per 1,30 minuti a 90° a velocità 3,5. Lasciar riposare per circa 30 minuti in modo che si indurisca.

Una volta che i nostri muffin si saranno raffreddati, faremo un buco nel mezzo per farcirli con la crema al cioccolato. Ho usato un carotatore perché è molto più efficiente, anche se puoi usare un cucchiaino e fare il buco. Le parti che rimuoviamo devono essere conservate per coprire nuovamente il foro in seguito. Se sono troppo grandi, accorciamo un po' la torta per farne un coperchio di dimensioni adeguate.

Riempiamo gli spazi vuoti con la crema al cioccolato. Possiamo aiutarci mettendo la crema in una sac a poche o nel mio caso facendola con due cucchiai. Poi ricopriremo i muffin con la fetta di torta che abbiamo messo da parte.

Ricoprire i muffin con la copertura al cioccolato e riporli in frigo in modo che siano ricoperti. Mentre possiamo andare a fare la glassa alla vaniglia per decorarle. Questa parte è facoltativa se pensi che abbia già molti passaggi.

Nel nostro bicchiere Bimby pulito aggiungiamo 60 g di burro morbido e programmiamo nel tempo 10 secondi a velocità 3, 5. Aggiungere mezza tazza di zucchero a velo, un cucchiaio di latte intero e le gocce di vaniglia. Riorganizziamo 15 secondi alla velocità 3.5.

Mettiamo la glassa in una sac a poche con beccuccio fine n. 2 e possiamo realizzare il disegno che più desideriamo.

Appunti

Come suggerimento, invece di decorarli con la glassa, potete aggiungere qualsiasi ingrediente dolce, come codette, gocce di cioccolato o perle o pezzi di noci tritate.

Il contenuto dell'articolo rispetta i nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore, clicca qui.

Percorso Completo all'Articolo: Thermorecetas »Ricette Bimby» Dolci »Muffin Ripieni Al Cioccolato


Ricette con tempo di cottura in meno di un'ora

Consulta questi ricette con tempo di cottura inferiore a un'ora per cibi di bassa o media complessità. Impara a preparare pasti deliziosi con le ricette Qbebe!

Tipo di cibo +

  • Aperitivi (247)
  • Bevande (60)
  • Zuppe (61)
  • Dolci (362)
  • Piatti (678)
  • Guarnizioni (75)
  • Muratura e muratura (12)
  • Insalate (195)
  • Salse (66)
  • Zuppe (121)
  • Pane (18)
  • Mamaliga (6)
  • Finger Food (413)

Metodo di preparazione +

Dopo la stagione +

L'ingrediente principale +

Tempo di preparazione -

Per origine +

  • romanisti (113)
  • italiano (168)
  • greco (19)
  • americano (39)
  • Bulgaria (2)
  • francese (26)
  • cinese (19)
  • indiano (22)
  • Turco (17)
  • Messicano (12)
  • spagnolo (8)
  • ungherese (2)

Dopo l'occasione +

Dopo il pasto +

Altre caratteristiche +

I biscotti al cioccolato sono irresistibili e sempre "alla moda" tra i bambini, che amano gustarli con una tazza di caffè.

I biscotti all'uvetta sono molto apprezzati da bambini e adulti, il che li rende uno spuntino perfetto tra i pasti, ma anche una.

I biscotti uvetta e avena sono la scelta perfetta quando vuoi servire ai tuoi bambini un dolce gustoso e salutare. Inoltre.

I biscotti all'uvetta e al burro, conosciuti nel Regno Unito come biscotti di Madeira, sono perfetti con un bicchiere di latte.

La zuppa di verdure con petto di tacchino non può mancare nel menu della tua famiglia, perché è perfetta per iniziare il pranzo.

La zuppa di barbabietole non è solo gustosa, ma è anche molto ricca di ferro, magnesio, vitamine A e C, fibre, che provengono dalle barbabietole e.

La zuppa di spinaci contiene molte proprietà nutritive, conferite sia dagli spinaci, che svolgono un ruolo importante nella lotta contro l'anemia e sia.

La zuppa estiva porta nel piatto del piccolo una varietà di colori, vitamine e sostanze nutritive, che lo aiuteranno a crescere grande e.

La patata alla noce moscata con i funghi è molto consistente e particolare rispetto alla classica ricetta della noce moscata, apportando un sapore in più e.

La pasta cremosa ai funghi è adatta sia come secondo piatto a pranzo che a cena. Le spezie aggiunte daranno.

Le lasagne ai funghi e feta sono una ricetta perfetta per il pranzo della domenica, perché piacerà a tutta la famiglia.


Vino adatto a piatti popolari

Dal tradizionale al moderno, alcuni piatti si adattano meglio ad ogni tipologia di vino rispetto ad altri. Di seguito sono riportate alcune combinazioni di questo tipo che non hanno avuto esito negativo in nessun tavolo.

  • stufati & # 8211 si adattano meglio ai vini rossi secchi. Pinot nero e ragazza nera sono tra le migliori opzioni
  • gulasch & # 8211 si abbina bene con cabernet sauvignon o minis cadar
  • stufato di fagioli & # 8211 si adatta perfettamente alla ragazza nera
  • Cibo di cavolo affumicato & # 8211 si abbina a un vino bianco secco, fetish royal o sauvignon blanc
  • La pizza & # 8211 si adatta a diversi tipi di vino a seconda dell'assortimento. Ad esempio, la pizza ai peperoni si sposa bene con il vino Chianti o Zinfandel, la pizza vegetariana con sauvignon blanc e la pizza hawaiana con Riesling
  • Pasta al sugo rosso & # 8211 sono generalmente adatti con vini rossi secchi come merlot o pinot nero
  • Pasta al sugo bianco & # 8211 è abbinato al vino chardonnay bianco
  • Sushi e frutti di mare & # 8211 si unisce al vino bianco fetish.

Un consiglio che è bene tenere a mente quando si sceglie un vino a seconda del modo in cui lo si serve è la pienezza di cui abbiamo parlato sopra.& # 8211 leggero con vini di basso corpo.

Scegliere il vino giusto in base al tipo di carne servita

Il vino giusto esalta qualsiasi tipo di carne. A seconda della consistenza e della consistenza, il vino si differenzia da una carne magra a un prodotto più complesso, come ad esempio la selvaggina. Di seguito troverai il vino giusto per ogni tipo di carne.

  • Maiale & # 8211 si abbina a un vino rosso secco. Le migliori scelte di vino sono ragazza rossa, Crozes-Hermitage o Chianti
  • Manzo & # 8211 si abbina anche a vini rossi secchi. Non puoi fallire con Drăgășani o Shiraz black
  • carne di agnello & # 8211 si sposa bene con vino rosso secco. I più indicati sono Cabernet Sauvignon, Barbera o Zinfandel
  • A caccia & # 8211 di solito si abbina a un vino rosso secco come red girl, Syrah o Sangiovese
  • Carne di gallina & # 8211 si abbina al vino bianco. Aggiungi un bicchiere di vino chardonnay al pollo alla griglia o un bicchiere di cabernet sauvignon al vapore per un sapore extra
  • carne d'anatra & # 8211 è servito con un bicchiere di Shiraz
  • carne di tacchino & # 8211 si consiglia un vino rosso, così come la ragazza rossa
  • pesce & # 8211 a seconda di come viene cucinato, il pesce può essere consumato con Semillon (quando grigliato) o accompagnato da un bicchiere di pinot nero se cotto al forno
  • Frutti di mare & #8211 si consuma con un vino bianco secco come il sauvignon blanc.

Tipi di formaggi e vini adatti

Se la scelta di un vino in base al tipo di carne servita dipende dalla sua consistenza, nel caso dei formaggi contano altri aspetti. L'acidità, ma anche la zona di provenienza sono tra gli aspetti più importanti.

Ad esempio, la zona del Brie in Francia, nota per la produzione del formaggio con questo nome, è famosa anche per la produzione del vino Beaujoulais, tanto che i due prodotti della stessa area geografica si completano perfettamente. Inoltre, il famoso vino Chianti italiano si abbina al meglio con il formaggio Asiago, originario della stessa regione.

Di seguito è riportato un elenco dei tipi più popolari di formaggi e assortimenti di vini che meglio si adattano a loro:

  • formaggio camembert si abbina al vino bianco chardonnay, ma anche alla feteasca royal reale
  • formaggio brie si abbina bene al vino chardonnay bianco
  • Taleggio va abbinato al pinot bianco
  • Formaggio Gouda di solito è abbinato al merlot
  • Formaggio cheddar è associato al cabernet sauvignon
  • parmigiano si accompagna con un vino rosso chianti
  • Formaggio pecorino di solito si abbina al vino Valpolicella
  • formaggio fontino si associa ad un rosso secco come il Bardolino
  • Gorgonzola va abbinato al vino Porto
  • cambozola va con un vino bianco Eiswein
  • ricotta si abbina ad un pinot grigio vino bianco
  • Mozzarella si gusta al meglio con un bicchiere di sauvignon blanc
  • formaggio feta viene servito con un vino rosso Beaujolais
  • Burrata si abbina al vino bianco Tocai Friulano.

Qual è il vino giusto per il dessert?

Aggiungere un bicchiere di vino al vostro dolce preferito non è una cosa inedita, la regola d'oro è che il vino deve essere un po' più dolce del dolce altrimenti l'aroma della bevanda verrà "assorbito" dal gusto del dolce. Di seguito alcuni consigli generali affinché la prossima volta che sceglierai un vino da dessert, passi direttamente a quello che più valorizza il gusto dolce.

  • Dolce al cioccolato & #8211 consumato tal quale o come parte di una torta, il cioccolato ha anche il vino giusto a seconda del tipo:
    • latte al cioccolato & # 8211 si sposa perfettamente con pinot nero, vino Santo, merlot o varianti leggermente più dolci di spumante
    • cioccolata fondente & # 8211 uno dei preferiti di molti di noi, questo cioccolato ha le sue pretese in termini di vino partner. Scegli un vino Porto, un Banyuls o uno Zinfandel e non fallirai
    • cioccolato bianco Sebbene non sia così popolare come la sorella maggiore, il cioccolato bianco ha i suoi estimatori, quindi non dovrebbe essere ignorato quando si sceglie il vino. Adatto a Moscato d’Asti, Brachetto d’Acqui e Riesling
    • cioccolato con arachidi & # 8211 si unisce al vino Madeira o Porto
    • cioccolato con frutti di bosco & # 8211 è generalmente abbinato al vino rosso Porto o allo spumante
    • cioccolato con caramello & # 8211 si sposa bene con il vino di Babbo Natale o il moscato di Beaumes-de-Venise
    • Cioccolato alla menta & # 8211 si abbina al vino Shiraz o al Cabernet Sauvignon.
    • Dessert a base di caffè & # 8211 viene solitamente servito con vino Porto o champagne
    • Dolce al caramello & # 8211 si sposa perfettamente con il vino Madeira o Sauternes
    • Dessert a base di vaniglia & #8211 si sposa bene con vino Riesling e prosecco
    • Dessert a base di frutta & # 8211 Per i dolci a base di frutta si consigliano vini leggermente più dolci. Un esempio sarebbe S. Supéry Moscato, ma è perfetto qualsiasi tipo di vino rosso per la cui produzione le uve siano state vendemmiate successivamente. Se il dolce non è molto dolce, puoi abbinarlo ad un pinot bianco
    • Gelato & # 8211 Anche se un po' impegnativo dal punto di vista enologico, il vino più indicato per il gelato è il Viognier o qualsiasi altro tipo di "vino di ghiaccio" (ottenuto dalla spremitura dell'uva congelata).

    Muffin con gocce di cioccolato

    300 gr di farina, 120 gr di zucchero, 125 gr di burro, 2 uova, 200 ml di latte, 1 cucchiaino di lievito, 1 cucchiaino di cacao in polvere, 100 gr di gocce di cioccolato.

    Metodo di preparazione

    Mescolare la farina, lo zucchero, il cacao in polvere e il lievito e mettere da parte.

    In una ciotola sbattete le uova, aggiungete il latte e il burro fuso, mescolate.

    Versare la composizione liquida su quella solida e mescolare energicamente per non formare ammaccature, fino ad ottenere una consistenza omogenea.

    Aggiungere le scaglie di cioccolato e mescolare.

    La composizione ottenuta viene versata negli stampini e messa in forno preriscaldato a 180 gradi C, per 20-25 minuti.


    Muffin cioccolato e avocado

    Che ne dici di una ricetta per dei muffin estremamente soffici con un ricco gusto di cioccolato?

    TAVOLO PER: 12

    PRONTO IN: 2 ore

    DIFFICOLTÀ: Rilassato

    Lista degli ingredienti

    • 1 avocado medio ben cotto
    • 300 g di farina di frumento bianca con agente di crescita
    • 120 g di zucchero di canna
    • 60 g di cacao in polvere
    • un cucchiaio di lievito per dolci
    • un pizzico di sale
    • 100 g di cioccolato Nestlé Dessert Noir
    • 350 g di yogurt greco
    • 120 ml di latte freddo
    • 3 cucchiai di olio di cocco
    • 3 cucchiai di burro non salato

    Come ti prepari?

    1. Inizia scartando un avocado e passando il torsolo in una ciotola fino ad ottenere la consistenza di una pasta, poi metti lo yogurt e mescola.

    2. Su questa pasta setacciate la farina insieme al cacao, il lievito e un pizzico di sale e mescolate il tutto con un cucchiaio di silicone o una frusta.

    3. Riscaldare il latte e aggiungere lo zucchero, mescolando fino a farlo sciogliere, quindi versare il liquido sugli ingredienti già nella ciotola e mescolare.

    4. Rompi il cioccolato Nestlé Dessert Noir https://www.nestle.ro/brands/dulciuri/nestle-dessert-noir e scioglilo sul bagno di vapore, quindi versa gradualmente la panna nella ciotola e continua a mescolare con lo scopo.

    5. Sciogliere l'olio di cocco e il burro e versarli gradualmente nella ciotola fino a incorporare tutto.

    6. Preriscaldare il forno a 180 gradi Celsius e mettere la stessa quantità di impasto negli stampini per muffin per evitare che un po' diventi troppo cotto o troppo crudo.

    7. Cuocete i muffin per 35-40 minuti, poi controllate con la prova stecchino se sono pronti e lasciateli in forno spento, con lo sportello leggermente socchiuso per i muffin soffici.

    8. Puoi decorare i muffin al cioccolato fuso Nestlé Dessert Noir sui quali adagierai le nocciole sbucciate ricoperte di zucchero caramellato.


    Non dimenticare di sorprendere qualcuno che ami con questa ricetta!

    Ricetta inviata da Raluca Oana Ciceu al concorso "Entra nel mondo dei deserti" organizzato da Nestlé Dessert.


    Torta per la festa del papà per mio marito

    Schiacciare metà delle fragole in un frullatore, aggiungere il succo di limone su di esse. Il resto delle fragole si affetta e si aggiunge a quelle schiacciate (quelle schiacciate volendo si possono colare per togliere i semi. Io non ho filtrato).

    Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, immergere la gelatina in 50 ml di acqua tiepida per 5 minuti.

    Un quarto della panna liquida si mette sul fuoco insieme allo zucchero, si scalda, si aggiunge la gelatina, si mescola fino a sciogliere il tutto. È importante che il fuoco non sia forte in modo che la crema non bolle. Quindi versare la crema di gelatina sul cioccolato, mescolare, aggiungere 3/4 della purea di fragole, mescolare bene.

    Il resto della purea di fragole va conservato per servire (io non ho tenuto nulla per servire).

    Montare bene il resto della panna montata, quindi incorporarla con cura al composto di cioccolato. Si mette tra i fogli del piano di lavoro o si mette in tazze separate e si serve tal quale con le decorazioni necessarie.

    La crema al cioccolato si prepara come segue: i tuorli vengono separati dagli albumi. Dividete lo zucchero a metà, usate metà per i tuorli (strofinate la schiuma) e montate l'altra metà per gli albumi. I due si mescolano. Metti la nutella nel microonde, scaldala un po' (per scolare) e aggiungila sopra il composto di uova, poi sciogli il cioccolato a bagnomaria. Dopo che il cioccolato si sarà sciolto, aggiungere la gelatina nella cioccolata calda, mescolare per far sciogliere. Quindi versare il cioccolato sul composto di uova. Lasciare impostare. Montate bene la restante panna montata e, dopo aver fatto raffreddare il cioccolato, amalgamateli insieme.

    Tagliare la parte superiore in tre, ogni fetta di superficie viene sciroppata con uno sciroppo di zucchero, acqua, scorza di limone ed essenza di rum (facoltativo). Sopra il primo foglio mettete metà della mousse al cioccolato, mettete sopra il secondo foglio, poi mettete la crema di fragole, solo la metà, mettete le fragole fresche, a fettine sopra la panna e aggiungete la seconda metà della panna, mettete la terza la sfoglia si mette in frigo ad addensare bene.

    La crema di fragole viene lasciata un po' da parte in modo da poter ricoprire i bordi della torta. Quando la torta è assemblata, mettiamo la pellicola alimentare nella teglia, quindi iniziamo ad assemblarla. La pellicola deve essere più grande in modo da poter coprire la torta. Sarà più alto del vassoio.

    Dopo la coagulazione, togliere dalla padella, coprire i bordi con la crema e sciogliere il cioccolato. Mescolate con un po' di burro per renderlo più liquido e versate sulla torta così calda. Con un coltello livellate il cioccolato sulla torta e fatelo cadere lungo i bordi come vuole lei. Servire semplice o con sciroppo/purea di fragole o panna montata.


    Con cosa servi i tuoi ospiti?

    Sei pieno di ispirazione? Ti diamo alcuni suggerimenti su come puoi prepararti per la notte di Capodanno. Recentemente è uscito sul mercato uno speciale libro di cucina, sotto il logo della Casa Editrice Corint, dal titolo “Ricette per i menu delle feste ”, che include ogni tipo di meraviglia culinaria. Ho selezionato alcune ricette per la notte di Capodanno.

    Ingredienti: 800 g di manzo magro, 150 g di pancetta affumicata, due cipolle, 2 carote, 2 peperoni, 200 g di funghi, 3 cucchiai di panna acida, 5 cucchiai di olio, sale, pepe, peperoncino piccante, prezzemolo verde.

    Preparazione: Lavare la carne, eliminare la parte centrale e tagliare i bordi nel senso della lunghezza. Sbattere e spolverare con pepe in polvere. Per il ripieno, mondate le verdure, tritate la cipolla e il peperone e grattugiate la carota. Friggere le verdure tritate finemente in poco olio caldo, aggiungere i funghi tritati e lasciarli appassire per qualche minuto. Aggiungere sale, paprika piccante e pepe.

    Tagliare a cubetti il ​​pezzo rimasto e passarlo al tritacarne, quindi tagliare la pancetta a listarelle. Mescolare i funghi e le verdure fritte con la carne macinata e la pancetta. Aggiungere la panna acida e un po' di prezzemolo verde tritato. Mettere il composto sopra il foglio di carne, arrotolare e legare con un filo. Mettere in una teglia unta d'olio e cuocere per un'ora e 15 minuti.

    Ingredienti: 800 g di funghi, 400 g di carne di maiale, due cucchiai di farina, 1/2 tazza di riso, 4 cucchiai di panna acida, una cipolla, 6 cucchiai di olio, un mazzetto di prezzemolo, paprika, sale, pepe.

    Preparazione: La carne viene passata al tritacarne. Tritare la cipolla e farla appassire in olio bollente. Aggiungere la carne macinata, il prezzemolo ei gambi dei funghi tritati finemente, il riso precotto, sale e pepe. I cappucci dei funghi vengono riempiti con questa composizione e disposti in una coppa dell'olio. Infornare la teglia e, finché i funghi non saranno morbidi, preparare la salsa, temperando la farina nel resto dell'olio e spegnendola con la panna acida. Aggiungere la paprika, mescolare e portare a bollore.

    Torta crema e cioccolato

    Ingredienti: 8 tuorli d'uovo, 8 albumi d'uovo, una tazza di farina, 1/2 tazza di zucchero, 4 cucchiai di cacao, 50 g di cioccolato al latte, 1 cucchiaio di burro, lievito per panna: 4 tuorli d'uovo, 100 g di burro, 1/2 tazza zucchero, 150 g di cioccolato, 6 cucchiai di panna montata, essenza di rum, scorza d'arancia grattugiata per sciroppo: 1/2 tazza di zucchero, scorza d'arancia, un cucchiaino di essenza di rum.

    Preparazione: Sbattere i tuorli con lo zucchero e aggiungere il cacao, poi il cioccolato fuso a bagnomaria. Montare gli albumi e aggiungerli. Incorporare la farina, mescolata con il lievito. Ungete di burro una tortiera e infarinatela. Versare la composizione e cuocere per 45 minuti.

    Per la crema, strofinare i tuorli con lo zucchero e metterli a bollire in una ciotola, a bagnomaria, finché non si addensano. Sciogliere il cioccolato e quando si sarà raffreddato unire il burro, l'essenza di rum e la scorza d'arancia. Unite la crema al cioccolato alla crema di tuorli, insieme a tre cucchiai di panna montata. Far bollire 1/2 tazza di zucchero con 1/2 tazza di acqua e scorza di limone finché non si lega. Quando si sarà raffreddato aggiungete l'essenza di rum.

    Quando la superficie si sarà raffreddata, tagliatela in tre sfoglie e sciroppatela. Fermare un terzo della crema e spalmare il resto su ogni bancone. Condire la torta con panna, guarnire con panna montata e cioccolato grattugiato.

    Sai come scegliere il vino giusto?

    Per le stagioni fredde, secondo gli esperti di Cramele Recas, si prediligono le varietà Cabernet Sauvignon, Merlot o Pinot Nero, vini rossi che si servono con le carni & #8220grande & #8221, a temperatura ambiente. Solitamente i vini si possono classificare in otto classi: vini da appetito, rossi, rosati, bianchi, acidi, da tavola, da dessert e da cucina.

    -I vini per aumentare l'appetito includono Sherry secco, vino di Madeira o Vermouth, assortimenti che vengono consumati prima dei pasti

    -La classe successiva è quella dei vini rossi, solitamente consumati in compagnia di carni rosse, spaghetti o cibi piccanti

    -I vini rosati possono essere serviti con qualsiasi cibo, ma sono i migliori con frutti di mare, insalate o carne di maiale

    -I vini bianchi sono serviti con assortimenti di carni bianche, frutti di mare e pollame

    -I vini acidi possono essere serviti con qualsiasi cibo, la varietà più conosciuta è lo champagne. Sono adatti per le feste.

    -I vini da pasto sono forse i più consumati, con una gradazione alcolica tra l'8,5 e il 14%. Sono leggermente acidi.

    -I vini consigliati per il dessert sono quelli semidolci o dolci.

    -Meno conosciuti sono i vini da cucina. Contengono una notevole quantità di sale, essendo generalmente vini di scarsa qualità, adatti solo alla cottura. Tuttavia, i maestri culinari consigliano di non utilizzare vini non adatti al consumo.


    Mescolare gli ingredienti secchi: farina, fecola, zucchero, lievito, bicarbonato, cacao.
    A parte mescolare il latte con l'olio e aggiungere sopra gli ingredienti secchi.
    Aggiungiamo anche i pezzi di arancia.
    La composizione viene versata sotto forma di muffin e sopra ciascuno vengono posti i pezzi di cioccolato, rotti in pezzi più grandi.

    Cuocere in forno tradizionale, a 180 gr C, per 20-25 min. Ho cotto per 30 minuti.
    Dopo il raffreddamento, spolverare con lo zucchero e servire.

    Sono ottimi il giorno dopo, accompagnati da una tazza di caffè!
    Divertiti!

    La ricetta dei muffin al cioccolato e arance è stata proposta da fel70 sul forum culinario.

    Servite i muffin con cioccolato e arance dopo che si saranno un po' raffreddati, accanto al caffè o al tè. Sono adatti anche per i giorni di digiuno.


    Video: MUFFIN FREDDI CIOCCOLATO E ALBICOCCHE Ricetta Facile e Senza Cottura - BuonIdea (Agosto 2022).